10.jpg

   

        

logo_s

Nell'accogliente Valle Reatina PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Sabato 02 Maggio 2009 23:35
vallereatinaROMA Per noi, membri della comunità di Roma, è stato concesso di vivere oggi una lunga e intensa giornata di fraternità e di spiritualità. Sempre in clima della celebrazione degli 800 anni dell’approvazione della Regola di S. Francesco, abbiamo visitato i quattro santuari della Valle Reatina. La prima meta: Fonte Colombo, dove precisamente, S. Francesco scrisse la Regola; i Frati Minori ci hanno accolto con grande familiarità e ci hanno guidato il percorso nel santuario. Poi siamo passate a Greccio dove abbiamo potuto rivisitare luoghi che mantengono viva la memoria di Francesco e soprattutto manifestano il suo amore a Gesù fatto uomo per la nostra salvezza e rimasto tra noi nell’Eucaristia. Una lunga sosta a Poggio Bustone ci ha consentito di ammirare la bellezza della natura e assaporare il silenzio e il raccoglimento che permettono l’incontro con se stessi e il risveglio della coscienza del proprio limite, per riscoprire la dolcezza del perdono di Dio mediante il sacramento della Penitenza. Alla fine del itinerario ci siamo recate a La Foresta, dove un bravo giovane di Mondo X, ha delucidato l’importanza di questo posto nella vita di Francesco. L’immagine della roccia spaccata come segno del costato di Cristo aperto per accogliere l’anima che vuole rifugiarsi in Lui, fu una costante nei quattro santuari visitati. Francesco amava il contatto con questa realtà e cercava la roccia come luogo di preghiera, di salda dimora e di penitenza, per manifestare nella concretezza il suo stato spirituale. Siamo grate per la possibilità di rivitalizzare la nostra fede e la nostra fraternità con queste occasioni particolari e vogliamo impegnarci a mettere in pratica le intuizioni che lo Spirito a suggerito ad ognuna di noi.