hnadiana.jpg

   

        

logo_s

Servizio di autorità PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Giovedì 05 Novembre 2009 00:41

Convegno Superiroe NICOLOSI Le giornate successive nel nostro incontro a Nicolosi ci hanno consentito di continuare la nostra riflessione sul servizio di autorità. L’interessantissima esposizione di Monsignore Giuseppe Costa ci ha condotto a riscoprire con stupore la dimensione materna che deve accompagnare il nostro servizio.

Maternità scaturita direttamente da Dio che educa, conduce, consola e sostiene il suo popolo come fa una madre con i figli. Maternità vissuta in pienezza dalla Vergine Maria.
Contemplando attentamente la figura di Madre Veronica, Monsignore ci ha fatto notare, come in Lei eccelleva la maternità spirituale. Dalle testimonianze ricavate dalle suore che la conobbero, si deduce il senso materno con il quale conduceva l’Istituto. “Non comandava, ma pregava, non castigava, ma soffriva per la colpevole” La persona consolata, capita, valorizzata, gratificata, obbedisce più volentieri. “Il comando deve essere dolce e soave” la comunità si costruisce con la dolcezza, il clima di armonia si nutre con le buone maniere.
I lavori di gruppo hanno favorito lo scambio delle esperienze, i momenti di ricreazione hanno facilitato la distensione e creato un clima fraterno, il servizio attento e gentile delle suore della casa ci ha comunicato apprezzamento e stima e soprattutto i momenti di preghiera personale e comunitaria ci hanno permesso di ravvivare la nostra fede e sentirci sorrette dal Signore perché è stato Lui ad affidarci questo compito così delicato ed è Lui a darci la luce per ravvederci e continuare a svolgerlo con atteggiamenti più evangelici. La Madre Generale, nelle sue esortazioni iniziali e conclusive ha invitato ciascuna delle partecipanti a mantenere lo sguardo fisso nell’esempio donatoci dalla nostra Fondatrice per guidare le nostre fraternità secondo lo spirito che da Lei abbiamo ereditato, caratterizzato dalla carità, l’umiltà e la mitezza.