27.jpg

   

        

logo_s

Una serata musicale PDF Stampa E-mail
Scritto da Suor Bernarda   
Mercoledì 17 Febbraio 2010 16:56

corale_mROCCALUMERA Mentre si trova a Roccalumera per la visita canonica, la Madre Generale incontra i membri della corale Madre Veronica. I ragazzi hanno accolto la Rev. Madre e la superiora Sr. M. laura con un fragoroso applauso e dopo la presentazione della nascita

e dell’attività della corale é stato eseguito un "mini concerto".

Riportiamo qui le parole di presentazione della corale:


Rev. ma Madre Generale Sr. M. Cecilia, è un onore ed un grandissimo piacere averLa qui stasera con noi per poterLa conoscere. Ringraziamo anche la Madre Superiora Sr. M. Laura, di essere qui presente, che ci accoglie sempre con gioia e disponibilità. Rev. ma Madre sono lieta di presentarle la corale “Madre Veronica”, siamo tutti molto emozionati e felici, davvero felici di poter esser qui stasera insieme con lei!

La nostra corale non è nata a caso ma solo per volere divino,lo spirito santo guidava i suoi strumenti per realizzare ciò che stava a cuore a Dio, per poter riunire tutti noi,con lo scopo di lodarlo e benedirlo col canto…era il novembre del 2007 quando P. Salvatore Orlando, l’allora parroco di Mandanici e Rocchenere, ci fece conoscere Sr. Graziella, e da quel fortunato incontro è venuta l’idea di unire i nostri 2 cori in un coro interparrocchiale diretto proprio da Sr. Graziella, che tutt’ora ci dirige con pazienza, perseveranza, ardore e grande letizia, davvero! La nostra idea era quella di unire le 2 comunità parrocchiali di S. Domenica e S. Francesco di Paola per poter animare le celebrazioni eucaristiche nelle feste proprie e fu cosi che sono iniziate le prove qui al santuario di S. Antonio, tutt’ora nostro quartier generale; la nostra prima celebrazione Eucaristica fu quella del 22dicembre 2007 in occasione dell’anniversario della nascita al cielo del fondatore mons. Francesco M. di Francia.

Poi sono seguiti numerosi altri momenti importanti che abbiamo vissuto sempre insieme, come ad esempio: abbiamo animato la celebrazione del convegno dei catechisti a Messina, l’adorazione Eucaristica nella Chiesa dei Catalani, siamo stati invitati a Linguaglossa per un concerto mariano,a Furci per un concerto natalizio agli anziani e poi altri concerti a Mandanici, Pagliara, Rocchenere e a Roccalumera per un concerto di beneficenza; inoltre siamo stati tra le corali che hanno, in cattedrale a Messina, partecipato alla chiusura dell’anno paolino, giugno 2009, e all’apertura dell’anno sacerdotale, settembre 2009.
Ma una data per noi molto significativa è il17/08/08, data in cui, durante la S. Messa a Mandanici da noi animata, il nostro parroco, P. Salvatore, ha chiamato il nostro coro col nome di corale “M.Veronica”. era da un po’ che pensavamo ad un nome per la nostra corale, ma nessuno sapeva decidersi…quindi il nostro parroco ci ha colti di sorpresa, per cui è stato ancora più emozionante, lui ci ha “battezzati” con questo nome, spinto dall’azione dello spirito santo, dicendo: “la corale è nata sotto lo sguardo amorevole di M. Veronica ed è Lei che l’ha voluta e son sicuro che la guiderà, è giusto che la corale sia a Lei dedicata ed a Lei vi affido perché ne seguiate i suoi insegnamenti”.

Abbiamo suggellato poi la nostra corale quando, il 02/06/09, in cattedrale a Messina, dall’Arciv. metropolita S. E. Mons. Calogero La Piana, abbiamo ricevuto il mandato ai coristi.

La cosa che più ci colpisce è che dalla nascita ad ora il nostro piccolo coro interparrocchiale è molto cresciuto, avendo nuovi coristi, di Nizza, Casalvecchio, Pagliara, Sciglio e Roccalumera, divenendo davvero una corale; che ripeto è cresciuta, però non solo numericamente, siamo ben 50 membri, ma è cresciuta davvero sotto la guida di M. Veronica; anche nell’unione, nella responsabilità e perseveranza. Lei ci ha sempre accompagnati, infatti ogni occasione che si legava alla nostra cara Fondatrice o comunque al’Istituto, noi ne sentivamo la sua presenza! …avevamo solo poche voci maschili ed ecco che in occasione di una celebrazione eucaristica sono arrivati dei nuovi ragazzi, oppure vi era il concerto in onore di S. Antonio da Padova, qui al santuario, e si son iscritte delle nuove ragazze; pensandoci davvero tutto si ricollega a M. Veronica, siamo legati a doppio filo con lei…come ultimo esempio, proprio in occasione della S. Messa di mercoledì 3 febbraio per il 60° anniversario della Sua nascita al cielo,son arrivati circa un mese fa dei nuovi coristi; e quindi eccoci qui oggi tutti insieme, lieti, ripeto, di presentarci a Lei Rev. ma Madre.

Il carisma di M. Veronica, noi lo percepiamo soprattutto nelle sue parole, “pace, carità, accordo sempre con tutti”, proprio noi che siamo un gruppo-una corale, cerchiamo di seguirle e viverle sempre, ogni giorno. Madre Veronica per noi è un esempio luminoso e modello infallibile, di vita spesa per l’amore, La carità e l’umiltà. Ha capito che la cosa necessaria non è apparire ma l’essere creatura di Dio bisognosa del Suo amore; e tutto ciò deve esser, e ci auguriamo che lo sia, uno sprone per orientare la nostra vita verso la vera luce di Cristo e verso l’amore di Dio. Noi dobbiamo crescer nell’amore fra di noi e con Dio. Grazie Rev.ma Madre e grazie anche a Lei Sr. M. Laura!


Canti che sono stati eseguiti: mi affido a Te, Regna sul tuo trono, Dio è amore, rimani con noi, Gesù verrà e grazie Madre Veronica.

La Madre e la Superiora erano visibilmente compiaciute dell’esecuzione dei brani e alla fine la Rev. Madre si è complimentata con i coristi e ha raccomandato loro di offrire a Dio sempre sacrifici a Lui graditi nella pace, nella carità e nell’accordo vicendevole, riprendendo la frase che loro stessi hanno detto nella presentazione, usando le parole della Fondatrice. Ha inoltre puntualizzato che cantare per Gesù è pregare 2 volte quindi per voi diventa una missione: cantare bene per pregare e far pregare.

L’emozione dei ragazzi dell’incontro con la Madre era sul volto di ognuno… dopo è stato presentato un power point con delle foto che hanno ripreso i momenti più salienti dell’attività, e quindi delle animazioni liturgiche, concerti…chiedendo in questa presentazione la benedizione della Madre generale. Abbiamo concluso il tutto con un’agape fraterna, con dolcini preparati da loro stessi.
Deo Gratias et Mariae!