56.jpg

   

        

logo_s

Donna, spargi tenerezza e gioia nel mondo! PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Lunedì 08 Marzo 2010 07:40
donna_mLe origini della festa dell'8 Marzo risalgono al lontano 1908, quando, pochi giorni prima di questa data, a New York, le operaie dell'industria tessile Cotton scioperarono per protestare contro le terribili condizioni in cui erano costrette a lavorare. Lo sciopero si protrasse per alcuni  giorni, finché l'8 marzo il proprietario Mr. Johnson, bloccò tutte le porte della fabbrica per impedire alle operaie di uscire. Allo stabilimento venne appiccato il fuoco e le 129 operaie prigioniere all'interno morirono arse dalle fiamme.

Successivamente questa data venne proposta come giornata di lotta internazionale, a favore delle donne, da Rosa Luxemburg, proprio in ricordo della tragedia. Con il diffondersi e il moltiplicarsi delle iniziative, che vedevano come protagoniste le rivendicazioni femminili in merito al lavoro e alla condizione sociale, la data dell'8 marzo assunse un'importanza mondiale, diventando, grazie alle associazioni femministe, il simbolo delle vessazioni che la donna ha dovuto subire nel corso dei secoli, ma anche il punto di partenza per il proprio riscatto.

Nel corso degli anni, sebbene non si manchi di festeggiare questa data, è andato in massima parte perduto il vero significato della festa della donna. Ai giorni nostri, le associazioni di donne organizzano manifestazioni e convegni sull'argomento, cercando di sensibilizzare l'opinione pubblica sui problemi che pesano ancora oggi sulla condizione della donna.

Possa essere questa una giornata per il riconoscimento dei diritti sociali, culturali e politici della donna; ella possa estendere il suo influsso nella famiglia e nella società con la sua attitudine innata di comprendere e prendersi cura dell’altro, di creare relazioni di crescita e di donarsi generosamente creando attorno a sé ambienti dove si respira solidarietà e tenerezza. Un cambiamento culturale è ancora possibile, se le donne sanno incarnare nella vita quotidiana i valori della fede cristiana.