52.jpg

   

        

logo_s

Il dono di due nuove sorelle PDF Stampa E-mail
Scritto da Suor Bernarda   
Domenica 26 Dicembre 2010 20:31

donov_mBOGOTA, Colombia Quest’anno il Signore ha voluto farci il regalo di altre due sorelle nella delegazione della Colombia: Sandra Johana Arévalo Ramirez e Yosira Gamboa Meneses. La loro professione temporale è avvenuta il 12 dicembre scorso, celebrazione con la quale

  la visita della Madre Generale alle nostre fraternità presenti in Colombia, arrivava alla fine.

Il coro ha eseguito dei festosi canti mentre i celebranti, i ministrandi e alcune suore che accompagnavano le professande ingressavano al tempio in processione; i parenti e gli amici di Yosira e Sandra erano lieti di poter partecipare a questo eccezionale avvenimento; i fedeli della parrocchia San Paquale Bailón mostravano la gioia sul volto perché queste due giovani si disponevano a consegnare la propria vita nella mani di Dio per contribuire più specificamente alla costruzione del Suo Regno.

Tutto si è preparato accuratamente e le due novizie erano colme di gioia perché finalmente arrivava il momento di sigillare pubblicamente la loro disponibilità alla chiamata del Signore che le voleva consacrate a Lui per essere strumento di pace e bene, in un territorio lacerato dalla violenza e dall’ingiustizia. Precisamente nella Parola del giorno, terza domenica di avvento, il profeta Isaia alza la voce per annunciare che Dio guarirà le ferite del suo popolo e gli darà consolazione, questa consolazione si fa effettiva con la venuta di Gesù che è presentato nel brano odierno del Vangelo di Matteo come Colui che consola, guarisce, risuscita, annuncia la Buona Novella. Ed è Lui stesso che cerca i continuatori di questa missione, ecco perché ci rivolge l’invito: “vieni e seguimi” e con generosità chi ascolta la sua voce risponde: “eccomi Signore, cosa vuoi che io faccia?

Tutti i presenti seguivano con attenzione le parole del P. José Antonio Escobar Betancour che presidiò l’Eucarestia e nell’omelia faceva notare il compito molto importante che riceve chi si consacra al servizio del Signore: proclamare che il Regno di Dio è in mezzo a noi, consolare chi è nella tristezza, accompagnare chi vive nella solitudine, annunciare a un mondo che cerca la felicità nelle cose materiale che l’amore di Dio è più importante, che la ricchezza che Dio ci offre non è passeggera, ma permanente e la gioia che il Signore ci dona riempie tutto il nostro essere.

Dopo l’omelia si è svolto il rito della professione e sono stati consegnati a ognuna delle professande il velo, le Costituzioni e il Corcifisso; un momento di grande commozione per i genitori che potevano osservare le proprie figlie ormai rivestite con i segni della consacrazione e l’appartenenza a Cristo.

Il trattenimento dopo la Santa Messa si è realizzato nel “salone di colori” della scuola materna “amiguitos”. lì, la divisione e condivisione della deliziosa torta fu arricchita da un lieto accompagnamento musicale. Con l’animo pieno di gioia eleviamo la nostra gratitudine a Dio che fa più ricca la nostra comunità con il dono di queste nuove sorelle e ci fa rinascere nella speranza.