1.jpg

   

        

logo_s

Insieme rendiamo grazie a Dio PDF Stampa E-mail
Scritto da Sr Beata   
Mercoledì 21 Marzo 2012 08:18
fdz_mMESSINA In occasione del 125° di Fondazione delle Figlie del Divino Zelo (1887-2012), il 19 marzo, solennità di San Giuseppe, ho partecipato insieme ad altre consorelle: sr Maria Maddalena, sr Prassede, sr Basilia, sr Graziella Pulitano e sr M. Rosalia, alla celebrazione Eucaristica, nella Chiesa di santa Maria dello Spirito Santo a Messina,  presieduta dal nostro Arcivescovo Mons. Calogero La Piana.

Con grande piacere mi sono unita al ringraziamento a Dio Padre per la grande opera di Sant’ Annibale Di Francia (fratello del nostro Fondatore- cioè mio zio). Andare per la prima volta in questa Chiesa è stata già per me una grazia e motivo di gioia. Appena sono entrata ho sentito la calorosa accoglienza da parte di tutti. Alcuni chiedevano se sono figlia di Francesco Maria Di Francia. Le sorelle, cioè nostre cugine, ci salutavano sorridenti. Mi è piaciuta tanto la loro gioia –felicità per la nostra povera e semplice presenza.

Il fondatore delle FDZ ha preso dal vangelo una perla preziosa del “Rogate” preso da Mt 9,38 “Pregate dunque il padrone della messe, perché mandi operai nella sua messe! “ Amando e servendo generosamente i piccoli e i poveri ha scoperto che la più grande povertà è quella della mancanza dei buoni operai. Per le sue figlie spirituali, per il loro carisma, ha preso lo zelo di Cristo quando “vedendo le folle, ne sentì compassione, perché erano stanche e sfinite come pecore che non hanno pastore” (Mt9,36). Per questo le Figlie del Divino Zelo si impegnano nelle loro preghiere ad impetrare dal Cuore di Dio le sante vocazioni sacerdotali e religiose.

Durante la celebrazione mi ha colpito molto l’unità di queste sorelle i loro scambio interculturale espresso attraverso la proclamazione delle letture in due lingue e poi la preghiera dei fedeli letta da tante sorelle proveniente dai vari paesi. Durante lo scambio della pace mentre passavo la mia mano alle mie sorelle-cugine e dicevo: “pace a te”, mi sembrava che Madre Veronica Briguglio sorridesse dal Cielo, visto che ha vissuto al inizio di questa grande storia.

Abbiamo condiviso anche la gioia delle sorelle che hanno rinnovato la loro consacrazione dopo 25 anni di Professione religiosa, con l’augurio che possano fedelmente seguire Cristo in povertà, castità e obbedienza. Alla fine abbiamo salutato la Madre Generale delle Figlie del Divino Zelo sr Maria Teolinda Salemi che con un abbraccio affettuoso e materno ringraziava per la nostra presenza.

Facciamo parte di una grande famiglia, come diceva il nostro Arcivescovo al momento della spiegazione della Parola: imitando la figura di san Giuseppe diventiamo parentela di Gesù. Mi sento proprio che con i fratelli e sorelle della famiglia Rogate siamo in Cristo una cosa sola cugini e cugine! Abbiamo tante cose in comune per questo dobbiamo chiedere ai nostri amati Fondatori: Francesco Maria Di Francia e Annibale Maria Di Francia di crescere nei carismi ricevuti dallo Spirito Santo, perchè il mondo di oggi ha bisogno di buoni operai e di un coraggioso servizio ai poveri e ai piccoli di questi tempi, perché nessuno resti privo della gioia e della luce del Vangelo.
Sr Beata