15.jpg

   

        

logo_s

Perché niente cambia nella nostra vita ? PDF Stampa E-mail
Scritto da Sr Beata   
Giovedì 22 Marzo 2012 14:55
itinerarioq_mSAN FILIPPO DEL MELA La Fraternità del OFS(Ordine Francescano Secolare) di San Filippo del Mela alla fine del loro itinerario quaresimale ci hanno invitato per concludere il loro percorso spirituale in preparazione alla Pasqua.
Dopo aver invocato lo Spirito di Dio subito abbiamo sperimentato la sua presenza operante, perché i miei quattro predecessori molto preparati a livello teologico hanno trattato argomenti in maniera indipendente uno d’altro. Senza saperlo alla fine abbiamo scoperto che tutto quello che ho detto era collegato con i quattro incontri precedenti. Mi sono chiesta all’inizio perché viviamo ogni anno la quaresima, partecipiamo alla Pasqua e niente cambia nella nostra vita...perché succede così? Nella mia catechesi sono partita dal fatto che Dio vuole regalarci la Sua vita, perché siamo suoi figli-eredi. Ci vuole regalare una Nuova Vita perché a volte siamo tristi o delusi, tante volte la strada della nostra vita è tracciata dall’alcol, dalla droga, ecc oppure siamo condizionati da paure: la solitudine, il rifiuto, il timore del futuro, il dolore o la morte. Dipendenti da una esperienza negativa nell’infanzia che colpisce il nostro presente…
Qui ho dato la testimonianza della mia conversione e della mia esperienza dell’amore paterno e materno di Dio. Poi vari passaggi: peccato, salvezza, fede, conversione e vocazione…

Lascio ora parlare a quelli che volevano condividere la loro riflessione dopo aver ascoltato la catechesi:

A nome mio e di tutta la Fraternità OFS di San Filippo del Mela, vogliamo dire grazie a srBeata! Per la sua catechesi tenuta alla nostra Fraternità , inserita nel nostro itinerario quaresimale, Lei ha toccato i cuori di tutti. La sua spontaneità, la sua vivacità, la sua semplicità tipicamente francescana, ha fatto in modo che il messaggio che ha voluto trasmetterci arrivasse dritto al nostro cuore. La sua testimonianza di fede accompagnata da una serie di oggetti-simbolo ci hanno fatto comprendere cosa sia capace di compiere Dio Padre in ciascuno di noi se ci lasciamo amare da Lui .
Aurelio Di Bella   Ministro del Ordine Francescano Secolare

Quando ho saputo che Suor Beata avrebbe condotto l’incontro fraterno di quaresima sono rimasto perplesso….cosa ci dirà? Il dubbio è aumentato quando è arrivata con lo zaino pieno di oggetti…. cosa avrà in mente? E intanto, arrotolatasi le maniche, tirava fuori: una candela, una bajour, una croce, un chiodo, un martello, un cavo elettrico, la Bibbia con un particolare segnalibro: la famosa immagine del quadro del “figliol prodigo” (di Rembrandt).
Trascorsi velocemente 60 minuti sr.Beata, con la sua genuina semplicità francescana, aveva lasciato un messaggio in tutti noi; provo a sintetizzare : la “fiamma” dell’ Amore del Padre che perdona i nostri peccati “inchiodati” sulla croce di Cristo grazie alla “lampada” della Fede nella Speranza alimentata dal “cavo elettrico” della Chiesa sempre collegato alla “sorgente” della Parola! Ma in tutto questo la quaresima dove sta?
Ci sta, proprio in mezzo! Se no sarebbe tutto troppo facile… …. Se non “avvitiamo” bene la lampadina … non funziona niente …. La lampada non si accende, il cavo non produce la sua funzione, la sorgente rimane inutilizzata e, purtroppo, la fiamma non ci scalderà lasciandoci al freddo del peccato.
Quindi tocca a noi, solo a noi, darci da fare…. modificare il nostro stato, far funzionare il progetto di Dio,… in una parola : CAMBIARE!
Ecco la quaresima secondo suor Beata!
Forse non mi sono spiegato bene (non è facile in poche righe) allora provate ad invitare anche voi suor Beata e Lei, col suo zaino pieno di roba, sorriso sulle labbra e Bibbia in mano ricomincerà ad accendere la fiamma.
Grazie sr.Beata,  Piero Cocuzza

Ringrazio a tutta la Fraternità OFS per la loro accoglienza volevo concludere dicendo che nella conversione è molto più importante quello che riceviamo che quello che diamo: Quindi se uno in Cristo è una creatura nuova, le cose vecchie sono passate, ecco ne sono nate di nuove (2Cor5,17)
Buona Pasqua!
Sr. Beata

ofs