27.jpg

   

        

logo_s

Una matita nelle mani di Dio PDF Stampa E-mail
Scritto da Sr Beata   
Lunedì 04 Giugno 2012 21:32
bimbiolivarella12_mOLIVARELLA Così affermava una piccola suora di Calcutta, Madre Teresa, una Missionaria della Carità che ha dedicato ogni attimo della sua vita ai fratelli più poveri dando una testimonianza viva e vera dell’amore di Dio; per Lei essere missionaria, significava donare la propria vita per gli altri nell’ umiltà e nella carità. 

Con questa semplice frase esprimeva la sua umiltà e piccolezza : “ Io non penso di avere delle qualità speciali, non pretendo niente per il lavoro che svolgo. E’ opera Sua. Sono come una piccola matita nelle Sue mani, nient’altro. È Lui che pensa. È Lui che scrive. La matita non ha nulla a che fare con tutto questo. La matita deve solo poter essere usata.”

Dio per realizzare i suoi grandi progetti sceglie i piccoli, i poveri, gli umili. Non sceglie quelli che si sentono grandi, perché i grandi, i forti si appoggiamo sulle loro forze. Ha bisogno “dei deboli per confondere i forti” anche perché i piccoli di questo mondo sanno dare un posto a Dio nella loro vita.

Il nostro Fondatore Francesco Maria Di Francia ha capito molto bene questo stile di Dio e per questo voleva “fondare tutte nella più grande umiltà” e non si stancava di ripetere alle sue figlie: che dobbiamo essere “umile strumento nella mani di Dio”.

Nella nostra Scuola dell’Infanzia ”San’Antonio” ad Olivarella il 02 giugno i bambini hanno preparato uno spettacolo alla fine dell’ anno. Hanno presentato una scenetta, raccontando la storia di un bambino che voleva fare un disegno dei suoi sogni ma non aveva i colori. Ha trovato però i colori che litigavano tra di loro: chi è più importante…il Bambino guardando le matite colorate ha cominciato a spiegare che tutte sono importanti per costruire un disegno meraviglioso.
Pian piano le ha portato alla pace e così ognuno di loro ha capito che ha una missione da compiere, che tutti siamo uguali, anche se ognuno è un colore diverso.

Ogni bambino può essere una matita missionaria nelle mani di Dio per raccontare, disegnare e costruire un mondo migliore per tutti, essere missionari a casa, a scuola, con gli amici… La matita rappresenta una vita che si consuma ma che lascia dietro di sé una traccia visibile, una testimonianza profonda. Con la matita si disegna, con la consapevolezza anche di poter sbagliare e di poter correggere i propri errori.
"Tutti siamo chiamati ad essere matite nelle mani di Dio" anche tu puoi essere uno strumento unico per costruire un mondo nuovo pieno di valori evangelici.
Sr. Beata