col1.jpg

   

        

logo_s

Sosta del Reliquiario Madonna delle lacrime PDF Stampa E-mail
Scritto da Sara Prestipino   
Lunedì 30 Novembre 2015 16:59

lacrime_mROCCALUMERA, Casa Madre - Santuario Sant'Antonio

"Le lacrime di Maria, segno dell'amore materno alle vicende dei figli "

In occasione dell’apertura dell’Anno Giubilare Straordinario e in Tempo di Avvento la Beata Vergine Maria Madre di Dio, viene a visitare la terra di Roccalumera che ha dato


 

 

i natali e conosciuto due modelli di carità operosa e testimoni fedeli e coraggiosi del Vangelo di Cristo: i "santi" fondatori Padre Francesco Maria e Madre Veronica.

 

 

Il dono delle Sue Lacrime sono il segno della Sua presenza materna tra noi e reclamano giustizia e ancor più RIPARAZIONE per tanto dolore procurato al Cuore Immacolato di Maria dai peccati dell’intera umanità. La nostra Mamma Celeste ha pianto e ancor più piange oggi per tutti i figli che vivono lontani da Dio che è il Creatore del mondo che tutto muove e tutto scruta.

 

Piange per i Suoi figli che non si nutrono del Pane di vita,che non cercano la luce nella Parola di Dio, che non si riscaldano al fuoco dello Spirito Santo, che non dirigono i loro passi verso il Tempio Santo dove Gesù aspetta di essere visitato, adorato, contemplato ma soprattutto Amato.

 

Piange per quei sacerdoti che non rispondono alla loro vocazione e disperdono il gregge a loro affidato.

 

Piange per le famiglie dove non risplende la luce della Verità della sapienza, della saggezza,del perdono dell’accoglienza … dell’AMORE che è servizio e donazione di sé.

 

Piange per i giovani che sono accecati da luci che facilmente si spengono perché non alimentate dalla fiamma della fede, e così essi, nel buio della mente e nell’oscurità dell’anima, percorrono vie che conducono alla morte fisica e spirituale.

 

La Madonna piange per il Creato che viene deturpato, inquinato e distrutto profanando l’Onnipotenza di Dio nella Sua opera Creatrice.

 

La Madonna piange per i bimbi uccisi, per l’infanzia e l’adolescenza violata, per ogni vita disprezzata, offesa e oppressa, piange per i popoli sfruttati, affamati, oppressi e sacrificati.

 

La Madonna piange per tutti i martiri della fede, della giustizia e della libertà.

 

In questi tre giorni, di presenza tra noi, riconoscenti di questo dono prezioso e di questo tempo di grazia per la nostra riviera ionica, vogliamo unire le nostre lacrime e le nostre preghiere a quelle della Beata Vergine Addolorata e offrirle al Padre Buono e Misericordioso per la conversione dei peccatori, per le anime del purgatorio, per la pace nel mondo e per la Santa Chiesa.

 

Tutti siamo chiamati a radunarci nel Santuario di Sant’Antonio attorno alla Mensa Eucaristica nei diversi momenti di preghiera per fare compagnia a Gesù e consolare il Cuore Addolorato di Sua Madre, sicuri che la Vergine Maria, Madre di Dio e della Chiesa, avrà compassione di noi, dei nostri bisogni materiali e spirituali, consolerà il nostro cuore, donerà a noi pace speranza e benedizione.

 

Non dimentichiamo:  Per le sante lacrime di Maria Gesù nulla rifiuta. 

 

Sara Prestipino