30.jpg

   

        

logo_s


Vidimus Dominum

Era come una stella PDF Stampa E-mail
Mercoledì 03 Ottobre 2018 15:56

franc_pTransito del nostro serafico padre San Francesco

Rapisca ti prego Signore, l’ardente e dolce forza del tuo amore la mente mia da tutte le cose, perché io muoia per amor tuo, come tu moristi per amor dell’amor mio.

Così nostro padre serafico ci insegna a vivere ogni giorno

 con lo sguardo fisso su Gesù, colui che dà origine alla fede e la porta a compimento per alimentare in noi la speranza e testimoniare la carità verso il nostro prossimo. Non escludendo il momento prezioso del passaggio dalla vita terrena alla vita senza tramonto.

 

San Francesco, i pochi giorni che mancavano alla sua morte li passò in inni di lode, invitando i compagni diletti a cantare con lui le lodi di Cristo. Chiamava pure tutte le creature a lodare Dio, esortandole all’amore divino.

 I suoi frati benediceva e sollecitava di amarsi sempre tra loro, di amare sempre la santa povertà e di essere sempre fedeli e sottomessi.

 

… umilmente sta nascendo amore, … dolce sentire, dolce capire che non siamo soli, ma che siamo parte di una immensa e generosa vita …

 

Perfino la morte, a tutti terribile e odiosa, esortava alla lode, e andandole incontro lieto, la invitava ad essere suo ospite. "Ben venga - diceva - mia sorella morte".

 

Francesco, spogliato della veste di sacco, alzò come sempre il volto verso il cielo, tutto intento con lo spirito a quella gloria e disse ai frati: "Io ho fatto il mio dovere; quanto spetta a voi, ve lo insegni Cristo!"

 

Un frate suo discepolo vide l’anima del padre salire direttamente al cielo come una stella, ma con la grandezza della luna e lo splendore del sole, e sorvolava la distesa delle acque ... la singolarità del miracolo mutò il pianto in giubilo e il lutto in esplosione di gioia.

 

Onnipotente, eterno, giusto e misericordioso Iddio concedi a noi miseri di fare, per la forza del tuo amore e per intercessione del serafico padre Francesco, ciò che sappiamo che tu vuoi, e di volere sempre ciò che a te piace, affinché, interiormente purificati, interiormente illuminati e accesi dal fuoco dello Spirito Santo, possiamo seguire le orme del tuo Figlio diletto, il Signore nostro Gesù Cristo, e, con l’aiuto della tua sola grazia, giungere a te, o Altissimo, che nella Trinità perfetta e nella Unità semplice vivi e regni glorioso, Dio onnipotente per tutti i secoli dei secoli.