4.jpg

   

        

logo_s

Un "sì" d'amore PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Mercoledì 25 Marzo 2009 11:22

annuncio

 ROMA Il fiat di Maria è un sì d'amore che permette a Dio di assumere un volto di uomo. Papa Benedetto XVI, descrive l’episodio dell’annunciazione come un avvenimento umile, nascosto – nessuno lo vide, nessuno lo conobbe, se non Maria – ma al tempo stesso decisivo per la storia dell’umanità. Quando la Vergine disse il suo "sì" all’annuncio dell’Angelo, Gesù fu concepito e con Lui incominciò la nuova era della storia, che sarebbe stata poi sancita nella Pasqua come "nuova ed eterna Alleanza".

In realtà, il "sì" di Maria è il riflesso perfetto di quello di Cristo stesso quando entrò nel mondo, come scrive la Lettera agli Ebrei interpretando il Salmo 39: "Ecco, io vengo – poiché di me sta scritto nel rotolo del libro – per compiere, o Dio, la tua volontà" (Eb 10,7).
L’obbedienza del Figlio si rispecchia nell’obbedienza della Madre e così, per l’incontro di questi due "sì", Dio ha potuto assumere un volto di uomo. Ecco perché l’Annunciazione è anche una festa cristologica, perché celebra un mistero centrale di Cristo: la sua Incarnazione.

"Eccomi, sono la serva del Signore, avvenga di me secondo la tua Parola".
La risposta di Maria all’Angelo si prolunga nella Chiesa, chiamata a rendere presente Cristo nella storia, offrendo la propria disponibilità perché Dio possa continuare a visitare l’umanità con la sua misericordia.
Rallegriamoci con Maria che si rese docile alla volontà di Dio e ci diede il Salvatore, in Lei fiorisce la vita e la speranza del mondo, per mezzo di Lei viene al mondo la luce vera che illumina ogni uomo. Oggi, quando gran parte degli abitanti del mondo patiscono la fame, la guerra, l’ingiusta distribuzione dei beni della creazione, abbiamo bisogno di annunci di salvezza e di testimoni che rivelino il volto di Dio vicino a noi, camminante con noi, che ridona la dignità ai poveri e agli esclusi della terra.